Ponti minati

Non capisco nulla di economia e quindi non sono in grado di dire se tagliare delle festività potrebbe davvero far aumentare la competitività di un Paese, tuttavia quando ho sentito della berlusconiana proposta di eliminare qualche festa (tipo Epifania) ho subito pensato che la fascia medio alta della popolazione potrà continuare a farsi una settimana alle Maldive a febbraio, mentre quella medio bassa perderà una giornata di stacco e relax. Un po’ meno tempo per se stessi, insomma. E con i soldi in più che avremo forse in tasca, potremo farci un bel giro in un centro commerciale aperto fino alle 23.

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

2 Comments

  1. peccato che ponti in meno significhino anche incassi in meno per albergatori, ristoratori, musei e in generali località turistiche, d’arte o di natura. Possibile che questi geni (l’aveva già sparata Fiorella Kostoris un’idea del genere) non ci pensino su prima di aprire bocca?eppoi l’incremento del Pil varrebbe solo per il primo anno (un giorno in più, ricchezza teoricamente in più), ma dal secondo in avanti non ci sarebbe più il progresso desiderato.Se B. insiste su questi rimedi, forse la sinistra ha buone probabilità di mandarlo a casa. Da “meno tasse per tutti” a “meno ferie per tutti” non mi sembra un gran passo avanti

  2. Una grande cazzata, diciamocelo, quella del Berluska. Oltretutto, anche se molti giornali hanno finto di dimenticarlo, una recente ricerca dell’Ocse (www.ise-europa.it/rivista/numero25.htm) spazza via i luoghi comuni berlusconiani (e pure della Kostoris). In materia vi giro parte di un post comparso su crocevia che lo riassume bene: “si lavora sempre di più. in tutto il mondo sono in aumento le ore trascorse sui luoghi di lavoro. Se la media settimanale è ancora di 38 ore, risulta però in costante aumento la fascia di chi ne lavora più di 45 e addirittura 55. Gli italiani lavorano mediamente 1619 ore in un anno; i lavoratori dipendenti italiani passano in azienda o in ufficio 1552 ore, cioè 210 ore in più dei tedeschi e 99 ore in più dei francesi. (…) Questi dati sono contenuti in uno studio reso noto recentemente dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) che avverte: “il lungo orario di lavoro può mettere a rischio la salute dei lavoratori e le loro relazioni familiari”.Infine, diciamocelo: è grottesco che uno che nella vita fa il presidente del consiglio, e che si assenta per settimane per il solo fatto di doversi fare il lifting, rompa poi le palle perchè (gli altri) facciano meno ferie……..

Comments are closed.