Una Terna al lotto

Ai miei occhi e alle mie orecchie è del tutto incomprensibile l’imponente campagna pubblicitaria di Terna. Al mio cervello, poi, appare del tutto misteriosa: a chi può interessare sapere che Enel ha una società che gestisce la rete elettrica italiana? E perché spende tutti questi milioni in promozione? E perché lo fa proprio in questo periodo, cioè nell’imminenza di possibili, probabili, distacchi programmati di energia legati all’arrivo dell’estate? E perché vuole proprio fare in modo che al primo blackout tutti, ma proprio tutti, sappiano a quel punto che è colpa di Terna?

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

5 Comments

  1. cp, ci sara’ dietro un’azione finanziaria… spin off, quotazione … o qualcosa del genere… boh

  2. Tesoro, Terna sta per essere quotata in Borsa con un’Offerta pubblica di vendita (Ipo).Così le casalinghe e le vecchiette potranno chiedere all’ufficio postale di investire i loro 3mila euro sul conto in un lotto minimo di azioni.anch’io sono rimasto colpito all’inizio, ma poi ho fatto mente locale alla prossima quotazione. Prima, chi sapeva che cosa fosse Terna?

  3. PS: Terna non gestisce la rete, ma trasmette l’energia dalle centrali. La gestione delle rete è stata scorporata e affidata al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale, il Grtn, lui sì responsabile del famoso black out e dei distacchi programmati.

  4. OK tutto chiaro allora. Quindi al prossimo blackout la vecchietta vedra’ comunque dimezzato il proprio investimento?

Comments are closed.