Senza cornice

Sto vendendo la mia moto e sono molto triste. Le dedico un brano tratto da Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta, di Robert M. Pirsig:

Se fai le vacanze in motocicletta le cose assumono un aspetto completamente diverso. In macchina sei sempre in un abitacolo; ci sei abituato e non ti rendi conto che tutto quello che vedi da quel finestrino non è che una dose supplementare di Tv. Sei un osservatore passivo e il paesaggio ti scorre accanto noiosissimo dentro una cornice. In moto la cornice non c’è più. Hai un contatto completo con ogni cosa. Non sei più uno spettatore, sei nella scena, e la sensazione di presenza è travolgente.

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.