Articoli davvero scabrosi

Guido Guida scrive:

Non è infatti Amaechi l’unico omosessuale ad avere avuto successo con la palla a spicchi, ma è il primo a raccontarne pubblicamente ammettendo anche qualche dettaglio scabroso.

Cioè? Ha ammesso di avere una vita sessuale? Di aver frequentato uomini?

Sarò più preciso: definiamo “scabroso”?

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

7 Comments

  1. piu’ che altro non so come definire il comportamento di jerry sloan.
    da appassionatissimo nba stimavo questo allenatore, umanamente piu’ che tecnicamente..

    amaechi invece giocatore mediocre, ma grande uomo e personaggio (quando vivevo a londra impagabili i suoi commenti alle partite)

  2. Scusate, ma stupido è chi non sa cosa significa la parola scabroso. Amaechi ha offerto dettagli scabrosi…. Anche se Totti e Ilary raccontano dettagli intimi andrebbe bene l’aggettivo scabroso. Finché contuinuiamo a fare i vittimisti, anche di fronte a un articolo impeccabile, continueremo a emarginarci.

  3. Michele non ci siamo capiti; il ragionamento è: non è stato il primo ad ammettere di essere gay, ma è stato il primo a raccontare dettagli scabrosi. Allora, o ha raccontato nel dettaglio di tecniche di penetrazione, oppure ha semplicemente raccontato di aver avuto dei rapporti con uomini, che è precisamente quello che significa essere gay. Qui si applica l’idea di scabroso al rapporto, e si convalida in qualche modo l’idea che un rapporto tra due uomini possa essere scandaloso, quindi in pratica si continua a sostenere il modello largamente diffuso in molti ambienti sportivi. Ergo, secondo me l’articolista ha sbagliato aggettivo e approccio.

  4. dizionario Zingarelli: “SCABROSO= non facile nè semplice da trattare per materia delicata che coinvolge o per la possibilità di turbare la sensibilità, il pudore di chi ascolta o sente”. L’articolista ha adoperato il termine in maniera sensata. Un rapporto sessuale tra uomo e donna può avere contorni scabrosi, come quello tra due uomini o tra due donne. Scabroso non indica che chi racconta o chi legge si scandalizza. Indica che la materia trattata è “delicata”, tutto qua. Se gli omosessuali continueranno afarsi continuamente le seghe mentali, difficilmente l’omosessualità verrà considerata normalità se trovano ridicole anche le definizioni italianissime che si possono trovare, senza alcuna interpretazione, su un comune dizionario.

  5. Si vede che non mi rassegno a considerare la mia vita scabrosa. Meno che meno “delicata”.

  6. Marmaz… la tua vita non è scabrosa e nemmeno “delicata”…Sono gli aggettivi che potresti usare per descriverla che potrebbero esserlo…:o) Non siamo tutti dei gentlemen dai, c’è anche chi gode a scandalizzare il prossimo…

Comments are closed.