Blogger e giornalisti: la trasformazione è completa

Prima era per parlare del conflitto tra le due “categorie”, poi era per dire che gli uni – i blogger, avrebbero spazzato via gli altri – i giornalisti; adesso si parla di aperitivi, regali, viaggi, eccetera. Se ne parla da un po’, ma ultimamente di più.

La mia teoria è che tra un po’ i blogger saranno quasi tutti nelle case editrici o nelle aziende o negli enti pubblici, avranno cioè occupato i posti tipici dei giornalisti; gli altri blogger, cioè quelli ai quali non interessa questo genere di percorso, saranno come i pubblicisti di oggi, cioè esperti di qualcosa, appassionati di qualcosa, che ogni tanto scrivono per i giornali. E che oggi, grazie all’esistenza dei blog, possono scrivere senza aver bisogno di un giornale.

La grande passione, che mi sembra crescente, dei blogger per i gadget, i regali, i viaggi, i weekend, è solo un altro segnale della trasformazione in corso. Non c’è quindi alcun bisogno di un codice etico, basta semplicemente non utilizzare quelli che già ci sono.

Peccato.

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

7 Comments

  1. Mettiamola così: è facile restare duri e puri finché fai parte di un fenomeno marginale dove non girano soldi. Altra cosa è rimanerlo quando l’interesse per ciò che fai è alto e qualcuno ti riconosce il potere di influenzare i lettori.

  2. Peccato nel senso che speravo davvero dai blogger (lo so, la categoria è più articolata, semplifico per forza) potesse nascere una nuova generazione di comunicatori e giornalisti; nuova anche nei difetti. Se invece ha gli stessi difetti della vecchia, appunto “peccato”.

  3. più che altro, mi pare che quelli che ci perderanno saranno gli attuali giornalisti, che si troveranno con dei concorrenti con gli stessi difetti, ma che costeranno di meno.
    Tanto non è un problema mio, in entrambi i sensi.

  4. Ricordo quando Luca Conti si scagliava contro Repubblica.it per alcuni strafalcioni e già penso al novenne di oggi che tra 3 anni si scaglierà contro gli attuali blogger affollatori di cocktail. :P

Comments are closed.