FAQ degli ultimi giorni

  • sì, abbiamo traslocato: diluviava, gli scatoloni si sono bagnati tutti, abbiamo dovuto aprirli tutti e 90 in poche ore
  • no, non mi sto facendo crescere la barba: non trovo il rasoio elettrico che uso per accorciarla
  • forse: senza televisione non si sta male; stiamo passando a Fastweb-TV, nel frattempo c’è molto silenzio in casa
  • net: molto contento di aver abbandonato Telecom
  • nabaztag: non riesco a configurare il coniglio su Fastweb
  • noi 2: ci siamo accorti che siamo troppo legati alle cose materiali e che ne abbiamo troppe; io mi sono accorto che casa adesso è dove ci siamo noi, e non più un luogo fisico
  • poi: il prossimo trasloco vorrei fosse verso il posto dove mi piacerebbe vivere e invecchiare
Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

8 Comments

  1. “…io mi sono accorto che casa adesso è dove ci siamo noi, e non più un luogo fisico”. Questa frase è davvero bellissima. E ben riemerso dagli scatoloni (io ne devo ancora aprire 3 che stazionano in cantina dal rientro da Londra, correva il 2001).

  2. Theo appena lo ritrovo te lo dico.

    Quanto al Maine, ci sei mai stato?

  3. Ok, sei quindi andato ad abitare a trecento metri da dove sono cresciuta e dove i miei genitori vivono ancora. Ti confesso che sono un po’ commossa. :-)

    Qualche suggerimento: la Cantina di Manuela di via Poerio (davanti al Gold, sì) è ottima e i camerieri sono persone di una piacevolezza estrema. Sissi fa le torte più buone di Milano, probabilmente – il Dobos’, quella mattonella di fondente, è strepitoso; ma in generale qualunque cosa è ottima e fresca di giornata (lo so da una che ci ha lavorato). Il panettiere di via Fiamma tra via Archimede e via Marcona ha una focaccia da urlo, così come dei panini alla zucca che inducono dipendenza, il suo collega su piazza S.Maria del Suffragio invece è mediocre. Il PAM di via Archimede ha del pesce buono, di solito, e i fondi dei salumi a prezzi scontati ottimi da mettere nelle minestre. Se sei vegetariano o ti fai il pane in casa: tofu, seitan e farina buona si trovano dai Banchi del Sole – accanto a Sissi; se no vai giù per via Poerio fino al supermercatone bio Naturasì (subito dopo all’Elephant, fondamentalmente) e trovi anche i tofu scontati. La tintoria su via Melloni tra via Calvi e via Fiamma, infine, è tanto fidata quanto la proprietaria è simpatica.

    Benarrivato. :-)

  4. Ehi grazie per i consigli, ma io vivevo già in questa zona da un po’. E sono d’accordo su tutto, ho solo delle perplessità caratteriali su Sissi, ma per il resto siamo allineati :-)

  5. “io mi sono accorto che casa adesso è dove ci siamo noi, e non più un luogo fisico”.

    Verissimo e bellissimo. Se poi si ha la possibilità di vivere nello stesso continente, nella stessa città e nella stessa casa è ancora più vero :-)

Comments are closed.