Siamo uomini o atomi?

Sapevo che non avrei dovuto iniziare a seguire la campagna elettorale in televisione. Che non avrei dovuto seguirla in generale. Che la mia voglia di scappare negli Stati Uniti sarebbe diventata incontenibile. Scappare nel New England e ascoltare in tv Obama. Invece sono qui e ascolto Franceschini.
Comunque: Floris a Ballarò a un certo punto fa il domandone. Che cosa ne pensa dei matrimoni gay, dell’aborto, della manipolazione genetica e della bomba atomica? Ma che diavolo c’entrano tutte queste cose insieme?
Tant’è che le risposte sono ovviamente: la scienza bla bla bla. Questioni di coscienza bla bla bla.

Io proprio non capisco che relazione ci sia tra i diritti di due persone che si amano e che convivono, e la ricerca scientifica, la genetica, la bioetica. Siamo due uomini che pagano l’affitto, non amassi di atomi che cercano di ricreare in vitro un padrone di casa più simpatico.

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

4 Comments

  1. Più argomenti metti sul piatto più offri comode scappatoie…
    Tipico escamotage da giornalista all’italiana…

  2. E dei bastoncini findus?
    Non gli ha chiesto un parere sui bastoncini findus?

  3. No, c’entra invece.
    E’ perchè tu in quanto gay, in Italia, sei un essere anomalo, geneticamente modificato.
    Guarda Malgioglio (o come cazzo si chiama), guarda Cecchi Paone o Jonathan, ti sembrano normali? No. Ecco, ci dev’essere qualcosa di diverso nel DNA dei gay. Da qui la relazione coppie di fatto gay e genetica.

    p.s. Per le teste di cazzo che non avessero l’intelligenza di capire il tono ironico del commento speifico che io sono ricchione e che il commento sopra è una critica al modo in cui viene concepita l’omosessualità in Italia. E’ frustrante dover specificare ma il mondo è pieno di idioti.

Comments are closed.