Mani pulite non si lava nemmeno le ascelle

Credevo non ci potesse essere nessuno peggio di mani pulite arriva in palestra e invece mi sbagliavo. C’è lui, sui 30 anni abbondanti, belloccio (non il mio genere, ma oggettivamente), fisico discreto. Spesso in palestra, spesso lo vedo uscire vestito di tutto punto dopo essere appena entrato negli spogliatoi: cavolo, devo imparare a fare così in fretta. Anzi no: è veloce perché non si fa la doccia. Nemmeno adesso che è luglio.
Oggi, il set completo: arriva, si cambia, inizia gli esercizi. Un esercizio e poi 20 minuti davanti allo specchio a guardarsi e a sistemarsi i brufoli. Poi una capatina in bagno, pipì: non tira l’acqua e non si lava le mani. Di nuovo in sala pesi, prende i manubri (con brufoli e pipì sulle mani) e fa un paio di ripetizioni. Poi di nuovo specchio. Ciao a tutti, a domani. Spogliatoio, vestiti (camicia, giacca, cravatta, tutto perfetto), niente doccia.

Per inciso: lo conosco, so chi è, dove lavora, di che cosa si occupa per lavoro. Speriamo di non dovergli mai dare la mano…

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

2 Comments

Comments are closed.