Una nuova teoria sulle ragioni dell’omosessualità: gli inglesi

Tu arrivi per la prima volta in Inghilterra a 13, 14 anni. Poi ci torni a 15, 16. Ci passi un paio di mesi a studiare l’inglese (quando, in effetti, lo sapevi parlare bene). E niente: ti piacciono ancora le ragazze. O, almeno, così credi. Sai perché? Perché ci sei venuto quando evidentemente gli inglesi erano bruttini, un po’ sporchi, trasandati e con una superpancia da birra.

Perché se ci fossi venuto adesso, che gli inglesi sono mediamente: carini, biondini, curati, sorridenti, quasi-sexy, né-magri-né-grassi-né-troppo-altri-né-troppo-bassi:giusti!, ecco se ci fossi venuto adesso ti saresti accorto subito che eri proprio finocchio e non avresti buttato inutilmente via un sacco di anni della tua vita.

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

5 Comments

  1. Ancora un altro post del genere più sms dai mercatini e prenoto il volo, solo andata. Giuro. C’è un limite alla resistenza umana, anche di una madre di famiglia!

  2. :))) Non è mai troppo tardi!
    Ma, sei mai stato a Berlino?!!
    If not… you must go there i più bei maschi della terra…c’è da impazzire!
    Io comunque anche io ho studiato l’Inlgese a Londra fin da piccola e li torvavo carini anche allora e avendo avuto un fidanzato Londinese posso dirti che non è per niente vero quello che si dice ovvero che siano freddini nei rapporti a 2;)))Anzi!
    Enjoy London e the english guys
    Buona Domenica
    lalinda

  3. Strano: io ho più o meno la tua stessa età e i ragazzi inglesi che ricordo io erano già molto carini quando facevo le mie prime vacanze studio a 13/14 anni. ho anche dato il mio primo bacio a uno di loro. E, ovviamente, sono ancora etero, dato che sono una donna

Comments are closed.