7 Comments

  1. Mi riferisco a un’esperienza personale :)

    Più in generale, della Carta posso dire che:
    1. Si predica bene e si razzola male
    2. Si pretende una sudditanza dei blogger al network di nanopublishing, senza specificare che tale perdita di indipendenza vada lautamente pagata

    Riassumendo, mi aggrego: i blogger di Blogo sono giornalisti, ma non vengono pagati come tali. Vengono pagati una miseria.

  2. Dai Gatto non ci posso credere, è pieno di finocchi nel network.

    Quanto al resto: temi interessanti. Sono di fatto giornalisti, quella è una testata, appartiene a un grande editore: perché sono “nano”?

  3. Marco, è piena di finocchi che però non possono esplicitare – metti nei commenti – la propria omosessualità in blog che non siano Queerblog.
    Una azione definita “immensamente errata professionalmente”.

  4. (Riguardo al tema: sono di fatto giornalisti ma non vengono pagati come tali.
    Ok, direte: è lo standard.
    Ma qui, anche e soprattutto come paga, siamo parecchio sotto lo standard.)

Comments are closed.