In casa non si sentono le trombe

Oramai quelli di Viaggiare Sicuri sono la mia lettura umoristica preferita. Dunque: Marocco no, Libia per carità. E anche ad Atene devi stare attento, perché se scampi a uno studente incazzato, rischi comunque il terremoto.

Gli attentati avvenuti in vari Paesi, suscettibili peraltro di verificarsi ormai ovunque, rendono consigliabile mantenere elevata la soglia di attenzione in considerazione del rischio, in tutto il territorio marocchino, di atti terroristici che per loro natura sono difficilmente prevedibili, anche ai danni di istituzioni o di luoghi e strutture frequentati da occidentali (compresi siti turistici). §

Gli attentati avvenuti in vari Paesi del mondo, e in particolare nella regione, esortano a mantenere elevata la soglia di attenzione anche in Libia, in considerazione di un possibile rischio di atti di natura terroristica ai danni di istituzioni o strutture occidentali, suscettibili peraltro di verificarsi ormai ovunque. §

Dopo vari giorni dall’inizio degli scontri la tensione rimane alta, soprattutto nella capitale. Le manifestazioni, che spesso degenerano, sono continue.
Si raccomanda a coloro che si trovano nel Paese, in particolare ad Atene, di evitare luoghi di assembramento e manifestazioni.
Si segnala che il Paese, come altri della regione, è a rischio sismico. §

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.