In loving memory of Fernanda Pivano

I sogni li avete portati con voi, quei sogni fuori dal tempo e dallo spazio, che entrando adolescenti all’Università avete chiamato New Vision, e Kerouac li inventava, e Ginsberg li diffondeva, e i giovani li vivevano, e i giornali li divoravano e giocavano a chiamarli Beat, oh dolcissimi amici, mi avete proibito per quattro anni di usare questa parola, poi chissà cos’è successo, mi avete telefonato: “That’s okay go ahead”, e i vostri sogni sono entrati nel mondo.

Fernanda Pivano, Beat hippie yippie

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

1 Comment

  1. Per Nanda e per Neal

    Benevola fucina
    inarrestabile portavalori
    murale consolidato
    straniero in patria-
    alla portata del mondo minerale
    conteso
    conterraneo di molti amici
    fratello gemello
    di uno ammalato d'amore
    solidale eterno giovane-
    fai pure, fai pure-
    non vergognarti delle tue qualità migliori-
    i santi, sai, fanno miracoli
    anche piccoli, anche invisibili
    ai fragili precari
    abitatori della terra-
    combattuti tra due mondi
    inascoltati messaggeri
    stabili portatori
    d'acqua salmastra blu
    architetti di bianchi
    castelli di ghiaccio-
    facilmente sorgono
    dai deserti di conchiglie
    e polvere d'oro-

    il sole
    quando lo chiama qualcuno
    dall'albero d'acciaio e cemento
    stufo di tanto amore
    si libera di quel fardello

Comments are closed.