Fa’ la cosa giusta: compra qualcosa

Sono stato a Fa’ la cosa giusta e i casi sono due: sto diventando veramente un brontolone oppure la fiera è un po’ un pacco.

  • tanta gente
  • alcune cose simpatiche
  • qualche idea
  • più consumo, che critico: praticamente è una bancarella senza soluzione di continuità
  • presenza massiccia della Milano-radical-chic
  • i brand, anche qui: non i soliti, ma i soliti del consumo equo eccetera, quindi – in qualche modo – i soliti
  • tante imitazioni o evoluzioni o variazioni delle Freitag
  • una fiera di questo genere nei padiglioni-colata-di-cemento di Fieramilanocity è davvero inquietante: ambiente freddo, dispersivo, artificiale
  • uso di Internet, da anni ottanta
  • belli gli orti!

Infine, vorrei dire, ma perché quelli che lavorano a qualche titolo in questi settori sono così seri, anzi, seriosi? Perché sembra che si prendano tutti così tanto, troppo, sul serio? Fate una cosa bella, e ridete ogni tanto. Ridete, sorridete, manifestate allegria, dai!

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

2 Comments

Comments are closed.