Usa 2011: da Amarillo (Texas) ad Albuquerque (New Mexico)

Adrian, TX: sono a metà della Route 66, mancano 1139 miglia a Santa Monica

Dopo mesi di: bici, bici, bici – un viaggio così, in macchina. C’è un senso. Prima di tutto: in bici non avrei potuto farlo ;-)
Poi: mi voglio liberare della macchina e avevo voglia di salutarla. Mio padre era fissato con la guida, mi ha messo al volante che forse non avevo nemmeno 14 anni, comunque a 15-16 guidavo già. A me delle macchine non è mai importato nulla, ma saper guidare mi ha sempre fatto sentire libero, come se potessi andare dove volevo. Adesso sono venuto qui, ma anche per dire: la bici mi fa sentire più libero perché dipende solo da me.
La macchina la lascerò sulla Route 66, quale posto migliore?

Da Amarillo (Texas) ad Albuquerque (New Mexico) – 4 agosto, 295 miglia (1.379 totali)

  • buon compleanno Presidente
  • now hiring in una videoteca: 8 dollari all’ora, 40 ore alla settimana
  • la bandiera del Texas mi piace molto e quella stella è un po’ ovunque in giro
  • per molte e molte miglia: nulla
  • i limiti di velocità qui sono diversi per il giorno (70 miglia) e la notte (65 miglia)
  • Cadillac Ranch: una bella, bella, bella sorpresa
  • a metà strada tra Chicago e Los Angeles, c’è Adrian (TX), paese esemplare del viaggio: case e cose abbandonate e un bar che cerca di sopravvivere con i disperati come me che passano da qui (non so se ci riesce, però)
  • la temperatura scende sotto i 100F: si respira
  • guadagno un’ora, sono nel New Mexico
  • compaiono gli insetti
  • note americane: il colore della pompa diesel è verde
  • paesaggio adesso: beige, verde, compare il rosso
  • Land of Enchantment, dicono del New Mexico: uhm, che mi sia proprio piaciuto un sacco ecco, no
  • Albuquerque/1: la Old Town è uno dei posti più finti che mi sia mai capitato di vedere (intendiamoci, io amo Las Vegas perché è finta, ma in modo autentico: gioca quella parte, lo fa bene), pessimo trappolone per turisti, ma di quelli proprio ingenui
  • Albuquerque/2: la parte downtown dicono essere stata recuperata dopo molti investimenti; ci sono alberghi e le classiche attrazioni americane cioè posti dove si mangia
  • Albuquerque/3: in generale, però, la città sembra bella e rivedo delle biciclette dopo molte miglia e la gente sembra simpatica e se la guardate dal satellite, ecco è davvero spettacolare

Le foto del viaggio per ora le sto mettendo su Facebook, pubbliche, poi farò un album migliore

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

1 Comment

  1. CHE BELLO LEGGERTI, STO FACENDO IL VIAGGIO CON TE, SENTO IL CALDO, …SUDO…GRAZIE BUON VIAGGIO
    SILVIA

Comments are closed.