Tentato omicidio in piazza Diaz

Ghost bike per Ahmed
La ghost bike per Ahmed, in corso Europa a Milano

Quello che è successo oggi pomeriggio a Milano ha dell’inverosimile: un automobilista ha deliberatamente cercato di passare attraverso un gruppo di ciclisti che stavano pedalando in piazza Diaz, a pochi metri dal Duomo. Arrivato da dietro, dopo aver fatto alcuni zig zag senza diminuire la velocità, ma anzi aumentandola, ha alla fine colpito prima un ragazzo, poi un altro, e per concludere una ragazza. Ironia della sorte: Critical Mass si era appena mossa da corso Europa, dopo aver portato una ghost bike nel punto dove lunedì Ahmed era morto in bicicletta, finito sotto una macchina nel tentativo di evitare una portiera aperta all’improvviso. E in settimana ci sono stato un sacco di altri incidenti con vittime i ciclisti.

In piazza Diaz oggi nessuno si è fatto davvero male per una sola ragione: l’automobile in questione era una di quelle microvetture elettriche. Se quello squilibrato fosse stato alla guida di una macchina tradizionale saremmo davanti a una strage.

Il conducente, che è risultato incredibilmente negativo ai test per alcol e droga, è in giro per la città. Ma state sereni: difficilmente lo troverete a scampanellare sui marciapiedi.

6 Responses to “Tentato omicidio in piazza Diaz”

  1. cauz. writes:

    perchè “incredibilmente negativo”?
    non vorremo mica credere alla barzelletta secondo cui sono droga e alcool a uccidere anzichè auto e velocità? :)

  2. Contador writes:

    L’altra settimana a Torino è successa la stessa cosa. Cioè non così grave per fortuna, ma durante la Critical Mass (la prima da troppo tempo) parecchie auto (suv e no) hanno provato un personale Rollerball pur di non perdere i loro preziosi secondi. Da non credere: invasione di corsie opposte (e che ridere nel momento in cui si trovavano a essere investite di clacson strombettanti dai legittimi -e furiosi- occupanti le corsie). Dopo giorni di blocchi di matrice “forconesca” avevano trovato i capretti espiatori ideali per ripristinare la virilità offesa… Urge rieducazione di stampo maoista, a cominciare dalle redazioni dei giornali…

  3. Eugenio writes:

    E’ successo anche venerdì scorso a Padova all’ultima Critical Mass dell’anno. Un delinquente ha invaso la corsia opposta per superare il gruppo e poi stringendo per colpirne uno. Il caso ha voluto che il ragazzo non sia caduto, ma è stato solo un caso. E tutto per non perdere 20 secondi. Non stiamo mica bene…

  4. Marta writes:

    l’Italia è sempre di più un paese di sbandati, fuori di testa, gente abbrutita e violenta, complice la crisi, un governo pagliaccio e dannoso, prezzolati che sui siti web non fanno altro che instillare il germe dell’insoddisfazione, della cattiveria e dell’odio contro il prossimo, compresi alcuni movimenti politici nuovi che non hanno fatto altro che peggiorare la situazione. Non mi stupisce che succedano cose del genere, che tristezza.

  5. Fabio Lopez writes:

    Caro Mazzei, quello che ho letto oggi sui giornali ha dell’incredibile. Non vi è limite alla perdita di ogni senso della ragione. Vi esprimo la mia piena solidarietà. Se tutto il mondo ogni tanto si fermasse a prendere un bel respiro…

  6. Angelo writes:

    stai tranquillo Marco che se anche succedesse un’altra volta con un altro coglione (l’italia ne è piena) stavolta non sfuggirà alle manette o peggio al linciaggio !!!

Leave a Reply

Away In A Manger by Christmas Carols