Mamma Mia, che bello il teatro

Non aprirò una discussione sugli Abba, non intendo discutere di Mamma Mia!. Volevo dire qualcosa, invece, sulla differenza tra lo spettacolo e il film.
Ho visto Mamma Mia! a Broadway questa primavera; non ero preparato e un po’ scettico: sono uscito entusiasta ed emozionato. Sarà stata la bravura degli attori / cantanti, la consolidata efficacia della scenografia, la musica così avvolgente, la gente in teatro: non lo so. Un po’ come succede con l’Opera, che ti emoziona in modo così forte, poi se ci pensi: sono tutte storielle. Spesso assurde, che ci sarebbe da riderci sopra.
Comunque: emozione.
Così sono andato a vedere il film pensando di ripetere l’esperienza, e anzi: di migliorarla. Non un palcoscenico, ma scene vere, il mare vero, un’isola greca vera, eccetera. Ecco: niente di tutto ciò. Per quanto l’isola sia davvero bella, con alcuni scorci super, per quanto gli attori siano bravissimi o mitici o bellissimi o divertenti (però chiudete gli occhi e tappatevi le orecchie quando canta Pierce Brosnan, altrimenti non riuscirete mai più a guardare 007 senza ridere), però: l’atmosfera è un’altra cosa. Molto più vera l’atmosfera solo teoricamente finta di un palcoscenico.

A parte lei, che è sempre speciale:

Marco Mazzei
Biciclette, Milano, viaggi e stelle.

1 Comment

  1. non ho visto il musical, ma lei è da Oscar, ha un’energia straordianaria, e canta pure bene. brosnan invece fa scompisciare.

Comments are closed.